lunedì 2 agosto 2010

I piccoli fastidi della vita:cose che botherano e annoyano* agli antipodi

Il sole che tramonta alle 6.
Non essere mai sicuri al 100% dove guardare prima di attraversare la strada.
Le porte (comprese quelle del frigo) che si aprono al contrario.
La gente che parla così velocemente da non darti il tempo di elaborare una minchia di risposta in un inglese che sia più o meno dignitoso.
Le periferie dei centri urbani che trasmettono una desolazione senza pari.
L'usanza di chiedere “Hi, how you doin?” (Ciao, come va?) quando in realtà nessuno vuole sentire assolutamente come stai e quando inizi a rispondere sono già lontani.
Il fatto che nonostante ci sia il cambio favorevole la vita sia comunque cara.

Così, per portare un po' di equilibrio dopo il post sui piccoli piaceri della vita, per dovere di cronaca e per cercare di creare un ritratto di questa esperienza che sia il più sfaccettato possibile.


*To annoy and to bother:sinonimi di seccare, dare fastidio, dare noia

5 commenti:

imma ha detto...

beh ho capito ale, xò dopo gli ultimi 2 post viene fuori un ritratto niente male....mi kiedo: ma ddo cavolo sei capitata!!!
QUESTI SO STRANI FORTE;p

Noeyalin ha detto...

la cosa che più mi botherebbe son le porte che si aprono al contrario...sai che craniate??? :-)

Alessia ha detto...

@Imma:me lo chiedo anch'io!:D
@Noeyalin:già!e pensa alle serrature che girano pure al contrario...dieci minuti ogni volta per chiudere o aprire la porta di casa.Basta poco per sentirsi deficienti qui!

Anonimo ha detto...

beh ma scusa...anche in England la gente ti chiede 'hi how are you' e poi prima che tu possa rispondere se ne sono gia' andati per cavoli loro... alla fine dei conti, a nessuno frega una straminchia di come stai!!! :P e' dopotutto un ottimo modo per levarti dalle palle gli scocciatori ma al contempo sembrando educata :P

*Margy*

Ale ha detto...

@Margy:lo so, infatti dovrei essere vaccinata, solo che qui all'inizio ci hanno confuso perché te lo chiedono con un po' più di entusiasmo e trasporto che ti domandi: "cazzo ma fanno sul serio?!cioè veramente gli devo rispondere come sto?"Poi abbiamo capito col tempo che nonostante l'allegria del tono fregauncazzo uguale del tuo stato psicofisico!Sai odiando le formalità in genere questa cosa non riesco ancora ad accettarla pienamente!Ma la tua lettura mi piace!Col tempo I'll get over it!

Posta un commento